SADEQ HEDAYAT - Sepolto vivo

SADEQ HEDAYAT

SEPOLTO VIVO

(Traduzione di Andrea Chersi)

2004
pagg. 126

Hedayat
Contro l'Iran dei religiosi inturbantati, l'individuo può ribellarsi chiudendosi in un mondo non conformista e solitario, rimanendo perfettamente cosciente e senza volere insegnare né offrire alcunchè

Il 10 aprile 1951, dopo avere bruciato i suoi manoscritti, uno scrittore iraniano si toglieva la vita aprendo il rubinetto del gas nel suo modesto appartamento parigino di Rue Championnet. Era Sadeq Hedayat e aveva quarantott’anni.
Andrea Chersi